Da un'idea di   Dina Mazzucato Schiller e Lucy Lady Ville

LISA DALLA VIA

Lisa Dalla Via nasce come Burlesque performer nel 2006 (anno in cui balza alla cronaca per l’incursione nella metropolitana di Milano vestita da gatta), quando ancora l’arte del burlesque era appannaggio di una nicchia di appassionati.

I suoi spettacoli di burlesque risentono fortemente della sua formazione teatrale. Infatti accanto a show più “classici”, l’artista ha nel suo repertorio spettacoli che raccontano delle vere e proprie “storie”, col linguaggio della sensualità ironica e dissacrante che caratterizza il Burlesque.

Come il Burlesque delle origini, nella forma del Vaudeville, si faceva beffa dei vizi delle classi più agiate, così Lisa Dalla Via rilegge in chiave ironica le favole moderne, ad esempio svelando il “lato oscuro” delle principesse delle favole o scrivendo un finale a sorpresa per una sposina abbandonata sull’altare.

Come insegnante di Burlesque, inserisce all’interno delle lezioni elementi mutuati dal teatro, valendosi anche della sua formazione come psicologa.

Perché il burlesque è innanzi tutto pratica di libertà divertita e Lisa Dalla Via cerca, attraverso l’insegnamento del Burlesque come gioco di seduzione, di tirare fuori la femminilità, o “le” femminilità, di ogni donna, spesso dimenticate o rimaste intrappolate nei ritmi della vita quotidiana.


 


 

Vai all'inizio della pagina